PINGUINI TATTITI NUCLEARI:

I Pinguini Tattici Nucleari sono nati verso la fine del 2010 a Bergamo e sono così formati: Riccardo “Rik” Zanotti alla voce, Cristiano “Cri” Marchesi al basso, Lorenzo “Paso” Pasini alla chitarra, Claudio “Cut” Cuter all’altra chitarra, Elio Biffi alle tastiere e fisarmonica e Matteo Locati alla batteria. La spiegazione del loro nome decisamente fuori dal comune, all’aggregazione politica-sociale di cui fanno parte schierata contro Dio, Satana, Santana, Majin Bu e i Calzolai. Comprende minoranze etniche quali bruchi, dépliant che vengono lasciati nei parabrezza delle auto e le varie sfumature del colore indaco. . I PTC credono in sette fondamentali valori: la stupidità, la tracotanza, l’amore per i geni della lampada, una magica etnia inesistente che raggruppa le persone di carnaglione blu e che utilizzano la parola “dunque”.

Una band eclettiva quella dei pinguini tattici nucleari, la band bergamasca di una genialità e una musicalità che non possono che colpire già dal primo ascolto: l’orecchiabilità dei loro motivetti ben eseguiti non esclude testi impegnati, veicolati da una leggerezza e da un’ironia che però non conferiscono frivolezza. Così temi di forte clamore mediatico, come l’omosessualità, vengono affrontanti dalla prospettiva di due orsi gay, Yoghi e Bubu: «“Dai”, gli disse, “non vogliamo gente come voi questo è un parco tradizionale” / “Su” gli disse “su” gli disse “demordete! L’amore tra due orsi come voi è altamente irrazionale” / Gli risposero di no, non acconsentirono. Così il ranger imbracciò, estratto dal fodero, il fucile per sparare / Ed infine egli sparò. Yoghi e Bubu san volare, dai, più alti ancora un po’». (Il paradiso degli orsi gay, EP: Cartoni Animali)

Ogni brano ha la sua personalità, ha molto da dire, non è simile a niente.

Impossibile catalogare i PINGUINI TATTICI NUCLEARI sotto ad un genere musicale, non vi resta che ascoltarli al FOOL festival mercoledì 28 Giugno.